La fango terapia in campo estetico e curativo

10/10/2017
by Servizio Clienti

Fangoterapia rivendita fanghi

 

ORIGINI

La fangoterapia ha origini molto antiche, utilizzata fin dai tempi dei Greci e dei Romani. Queste popolazioni consideravano la fangoterpia terapeutica e curativa. Non a caso le antiche terme dei Greci e dei Romani sono oggi le nostre SPA in chiave più moderna.

 

COS'È LA FANGOTERAPIA

La fangoterapia è un trattamento estetico e curativo a base di fango. I fanghi sono un insieme di componenti sia solidi che liquidi. Come base solida troviamo l'argilla mentre come elemento liquido troviamo l'acqua termale. In alcuni casi specifici, la composizione dei fanghi, possono essere anche con Alghe e piante quali Tarassaco, Betulla, Centella Asiatica che svolgono un'azione drenante e migliorano il microcircolo.

 

DOVE SI UTILIZZA

La terapia con i fanghi può essere utilizzata su varie parti del corpo. Sulla schiena, sulle articolazioni, sulla mano, sulle gambe per combattere gli stati infimmatori. Può essere utilizzata anche sulla pelle del viso.

Il trattamento ai fanghi è molto conosciuti anche per essere utilizzato sull'addome, glutei e cosce per combattere l'adipe in eccesso e la ritenzione idrica: causa principale della cellulite con effetto a buccia d'arancia.

 

PROPRIETA' E BENEFICI

La fangoterapia è considerata curativa perchè può migliorare l'artrite, l'artrosi, le tendini, dolori e infiammazioni muscolari. Svolge un'azione rimineralizzante e disintossicante sull'organismo. Può curare anche la pelle dalla psoriasi e dalle dermatiti.

Inoltre è molto utilizzata e conosciuta nei Centri Estetici e di dimagrimento per combattere la cellulite, il sovrappeso e la ritenzione idrica migliorando il microcircolo. 

 

LA TECNICA

Utilizzare il fango è molto semplice. Per un utilizzo estetico sulla cellulite e la ritenzione idrica basta scaldare il fango a bagno maria fino ad arrivare ad una temperatura di 37°-38°. Stenderlo con un pennello sulle varie parti del corpo interessate. Quindi tenerlo in posa dai 20 ai 45 minuti a seconda del trattamento.

Risciacquare con acqua tiepida ed applicare subito dopo una crema specifica o una sinergia che sia anticellulite o tonificante.

Per quanto riguarda l'utilizzo curativo, basta applicare un impacco sulla parte da trattare come ad esempio, una mano, il viso, la schiena e lasciare in posa 10-15 minuti finchè non si sia asciugato, rimuovare con dell'acqua e, anche in questo caso, si può applicare una crema specifica post trattamento.

 

STRUMENTI PER L'APPLICAZIONE

Per utilizzare un fango per un trattamento anticellulite bisogna procurarsi:

 

Consigli utili: far indossare pantaloncini di cartene usa e getta dopo averlo applicato per evitare che si sporchi in giro e per aumentare il calore in modo che dilatando i pori il fango penetri meglio in profondità. Oppure, nel caso in cui il fango si faccia in un centro estetico, utilizzare un rotolo di cartene sulla parte dove la cliente è sdraiata.

Per completare il trattamento e renderlo efficace si dovrebbe avvolgere il corpo in una termocoperta per mantenere il calore costante e fare agire più velocemente ed in profondità l'impacco, guarda questa termocoperta per fanghi.

Commenti utenti

Articolo interessante.
Beh certo che la fango terapia è uno dei rimedi naturali più antichi ed efficaci per il benessere fisico. Nel mio centro sta andando tantissimoooo !
Ottimo questo post, non sapevo che vendevate anche la ciotola per fanghi e lo scaldafango... grandi !
Scrivi la tua recensione